planimetria catastale online

La planimetria catastale rasterizzata è una riproduzione del disegno di una piantina dell’immobile, che si ottiene mediante la scansione del documento, e si trova depositata nell’archivio telematico dell’Agenzia delle Entrate. Al suo interno sono contenuti alcuni elementi informativi dell’unità immobiliare come la ripartizione e la descrizione degli ambienti che ne fanno parte, le quote del piano e l’indicazione delle altezze dei locali interni.

Quali dati contiene la planimetria catastale rasterizzata?

• Il nominativo del tecnico che ha apportato le modifiche più recenti;
• La scala del disegno riprodotto sul documento catastale;
• L’orientamento rispetto alla posizione del nord e i dati identificativi dell’unità immobiliare;
• Le note stampate sui margini del foglio che riportano i dati catastali della proprietà;
• La data in cui è stata presentata la richiesta;

Quando si effettua la richiesta è possibile selezionare il formato di esportazione per la stampa della planimetria catastale, indicando le dimensioni del foglio A4 oppure A3. Le tipologie di edifici per cui si può richiedere la planimetria rasterizzata sono gli appartamenti, gli uffici, i negozi ed i garage. Ogni immobile è contrassegnato dal numero del foglio, dalla particella catastale e dal subalterno, nel caso che quest’ultimo fosse presente.

Il documento estratto ha una regolare validità per qualsiasi uso legale che se ne voglia fare. In genere viene allegata negli atti notarili e nelle richieste di mutuo. Dal primo luglio 2010 è obbligatorio allegarla in tutte le operazioni riguardanti la compravendita degli immobili. È importante che essa rappresenti con esattezza lo stato dell’immobile rispetto alla situazione reale. Tutte le difformità devono essere corrette prima di qualsiasi compravendita.

Come si può ottenere la planimetria catastale rasterizzata?

I proprietari dell’immobile (o gli aventi diritto) possono richiedere la planimetria catastale online, o recandosi di persona presso gli sportelli dell’ufficio catastale della provincia in cui si trova l’immobile, oppure possono affidare l’incarico ad un tecnico, fornendogli una delega firmata e la copia di un documento d’identità.